Interventi in luoghi confinati

La Ditta Ameco possiede tutti i requisiti previsti all’art. 2
del DPR 177/2011 relativo agli Ambienti Confinati (il quale definisce principalmente i criteri di qualificazione che devono possedere le imprese che operano nel settore degli ambienti sospetti di inquinamento o confinati, nonché le procedure che vanno seguite per effettuare tali lavorazioni).
In particolare:
è dotata di personale con esperienza triennale per lavori in ambienti sospetti di inquinamento o confinati (> al 30%), possiede i DPI, la strumentazione e le attrezzature specifiche ed idonee a svolgere i lavori;
effettua da anni l’informazione, la formazione e l’addestramento del proprio organico (con verifica di apprendimento): sui fattori di rischio propri di tali attività; sull’uso di DPI; strumentazione e attrezzature idonee a svolgere i lavori; sull’applicazione di procedure di sicurezza coerenti con gli artt. 66 e 121 e l’allegato IV, punto 3, del DLgs 81/2011;
applica efficacemente le procedure di lavoro specificamente dirette ad eliminare oppure, ove impossibile, ridurre al minimo i rischi propri delle attività in ambienti confinati, comprensive della eventuale fase di soccorso e di coordinamento con il sistema di emergenza;